Seleziona una pagina

Come vincere una sfida

Se la tua pedalata fosse perfettamente circolare, ROTOR Bike Components non avrebbe ragione di esistere.

ROTOR è nata nel 1994 dal sogno di due amici che condividevano la passione per il ciclismo e puntavano a raggiungere qualcosa mai ottenuto da altri: eliminare il “punto morto” della pedalata. Pablo Carrasco, ingegnere aeronautico, e Ignacio Estellés, avvocato, credevano che fosse possibile rivoluzionare la tecnologia della bicicletta semplicemente attraverso un’idea.

Q-Rings

L’obiettivo di migliorare l’efficienza della pedalata ha ispirato qualsiasi innovazione ROTOR fin dall’inizio.

La sfida consisteva nello sviluppare un modo più naturale di pedalare, che eliminasse di conseguenza il “punto morto” e sfruttasse in modo più efficace la forza applicata al pedale, migliorando sia le prestazioni che il benessere fisico del ciclista.

Una vittoria del Grand Tour

Nonostante il design intelligente delle Q-Rings

Ma le grandi idee non si realizzano da sole. Una sfida di questa portata chiedeva valori importanti: fiducia, entusiasmo, generosità, resilienza e soprattutto spirito di squadra. Molto presto, una squadra di sognatori e appassionati di bicicletta abbracciarono insieme l’idea originale ROTOR e la realizzarono. Il primo è stato Enrique del Rey, proprietario di EDR, un’officina CNC fondata nel 1981, che si è impegnato nella fabbricazione di componenti ROTOR fin dall’inizio, con una forte spinta a un continuo miglioramento.

Triathlon, MTB, ciclocross, track/fixie, UBB

Mantenimento del picco di potenza, migliore trazione, accelerazione più rapida e ciclisti più motivati ad ottimizzare la pedalata: questi erano gli obiettivi di ROTOR.

Si è partiti da zero sviluppando i prototipi iniziali, registrando brevetti in tutto il mondo confrontandosi con le più importanti società presenti sul mercato, ottenendo gli investimenti necessari, presentando il prodotto alla stampa,alle squadre di ciclismo, agli appassionati di bicicletta… convincendo produttori, rivenditori e negozi in tutto il mondo… insomma, la squadra ROTOR ha portato avanti una vera e propria battaglia contro la resistenza al cambiamento.

Ciò che conta è dentro: INpower, 2INpower

Fin dalle origini, ROTOR si è dedicata senza riserve ad un’innovazione radicale, sia per necessità che su ispirazione.

Lo sapevi? I primi consumatori che hanno provato i prodotti ROTOR, se ne sono innamorati. Hanno iniziato a credere che esiste un modo diverso di fare le cose, nel mondo della bicicletta. Con questa fiducia, ROTOR ha costruito un marchio con grandi tecnologie e soluzioni per risolvere le problematiche dei ciclisti.

UNO

Nel mese di agosto 2015, ROTOR ha pubblicamente sfondato come società innovatrice, presentando il primo gruppo Strada completo con cambio e freni ad azionamento idraulico.

Visione, fede, entusiasmo e impegno: questa è la spinta di ROTOR nello sviluppo di concetti nuovi che migliorano lo stile di vita e l’esperienza di guida dei ciclisti, ovunque. E questo è solo l’inizio…

Share This